Novaglie ( Gagliano del capo )

Novaglie (Gagliano del capo), località a ridosso della scogliera che da Leuca porta a Tricase porto, con le sue poche abitazioni immerse nella macchia mediterranea e negli uliveti è sicuramente quanto di più vicino alla natura possa offrire il Salento.
Panorami suggestivi, mare cristallino, grotte da visitare e cordialità della gente del posto faranno del vostro soggiorno una vacanza piacevole e da ripetere.




NOVAGLIE MAPPA
Novaglie è situata sulla costa sud-est del Salento, sul mar Adriatico a circa 65 km da Lecce, 42 km da Gallipoli, 32 km da Otranto, 7 km da S.Maria di Leuca.
Nelle vicinanze, sulla costa, si trovano i centri di Leuca e Marina Serra (5 km) , verso l'interno Gagliano, Alessano, Corsano e Tricase

LE LOCALITA' PIU' RICHIESTE
Le spiagge di sabbia
Gallipoli Lido Marini Otranto Pescoluse Porto Cesareo San Foca Torre dell'Orso Torre San Giovanni Torre Vado
La costa rocciosa
Castro Marina Santa Cesarea terme Santa Maria di Leuca
I centri storici interni
Galatina Lecce Nardò Presicce Specchia

Novaglie, masserie, hotels, bed and breakfast

Disponibilità di Masserie, alberghi, residence a Novaglie e dintorni.
Per visualizzare la scheda informativa delle strutture cliccare sulla foto,.. nella scheda si trovano:
la descrizione, le foto, i prezzi, la mappa e i servizi.
hotel Novaglie, masserie e alberghi
Novaglie e dintorni
MASSERIA UCCIO    
tipo: masseria, bed and breakfast
posizione: 3 km dal mare (Marina Serra)
TRICASE
a partire da 33 euro
a persona in camera doppia, colazione inclusa




Immersa nel rosso della terra salentina, tra ulivi, fichi d’india e alberi da frutto, situata in una privilegiata posizione collinare, la Masseria Uccio permette di godere del silenzio e della quiete della campagna.
La Masseria Uccio è una delle poche masserie del Salento con vista mare, i lidi più vicini distano solo tre chilometri, facilmente raggiungibili in auto o, per i volenterosi, in bici, allietati dalla vista di pajare, muretti a secco , attraverso le numerose stradine di campagna che compongono il percorso cicloturistico adiacente al bed & breakfast.
MASSERIA I MULICCHI    
tipo: masseria, bed and breakfast
posizione: in campagna, tra gli ulivi
SPECCHIA
a partire da 45 euro
in camera doppia con colazione inclusa




Sulla sommità della più elevata altura del Salento (180 metri s.l.m.), I Mulicchi accoglie i suoi ospiti all’interno di ampie e confortevoli pajare. Autentiche rappresentazioni del paesaggio rurale salentino, costruzioni in pietra con spesse mura e volte a botte che assicurano una temperatura mite d’inverno e fresca d’estate.
Immerse in una vasta distesa di ulivi secolari, a soli 10 minuti da due mari, Ionio e Adriatico, il resort I Mulicchi è punto di partenza ideale per visitare le bellezze naturali e architettoniche del Salento.
MASSERIA SANTA LUCIA    
tipo: Masseria - Agriturismo
posizione: campagna 4,5 km dal mare
ALESSANO
a partire da 48 euro a persona con b&b



La Masseria è una antica struttura risalente in parte al XV° sec.d.c., i cui locali erano adibiti a stalle, depositi per masserizie, alla lavorazione del tabacco e comprendevano l'abitazione del massaro o dei coloni.
Un sapiente eco-restauro, curato dai proprietari Luciana e Danilo ha consentito di dare ospitalità turistica in questo luogo suggestivo e intriso di tradizione.
Inoltre i sei ettari di terreno di pertinenza alla masseria sono stati convertiti in parco ed azienda agricola curati con metodi biologici.
Novaglie e dintorni
Disponibilità di altri alberghi, residence, masserie e bed and breakfast nelle vicineanze: Tricase, Alessano, Specchia, Leuca
Salentolink.com © Promozione turistica


APPRONDIMENTI SUL TERRITORIO

Gagliano del capo
Sul costone della Serra dei Cianci, affacciato sul mare Adriatico, sorge Gagliano del Capo, un piccolo ed incantevole paese di circa 6000 abitanti. Anche questa terra, come tanti altri casali di Terra d'Otranto, è stata protagonista di varie vicende feudali.
Durante il dominio angioino (tra il XIII e il XV secolo) divenne feudo di Isolda De Nocera, del milite francese Guglielmo Brunel e di Mariotto Corso. Nel 1495, Gagliano fu concessa da Ferdinando di Aragona alla famiglia Castriota Scanderbegh, i cui discendenti abitarono nel castello di Gagliano, situato accanto alla Chiesa parrocchiale.
Il borgo antico, impostato nel primo medioevo, era circondato da mura, edificate tra il 1413 e il 1421. Divenne rifugio degli abitanti dei casali vicini (Valiano, Misciano, Prusano, Santu Dimitri, San Nicola e Vinciguerra).
Nel secolo XVII il feudo passò ai Conti di Alessano e solo nel 1806 il paese fu sciolto da ogni vincolo feudale. Nel corso dei secoli, Gagliano, pur essendo munito delle Torri costiere come quelle di Montilongo e Novaglie, ha subito i continui attacchi dei saraceni.
Nel 1547 il pirata algerino Dragut sbarcava a Salve e attaccava Gagliano facendo ogni sorta di razzia.
Al paese appartengono anche due frazioni: Arigliano e San Dana. L'etimologia di Arigliano è di provenienza latina da collegare con "ager Galiani". S. Dana è un paesetto che prende il nome del santo martire dell'era cristiana. Narra la tradizione che durante un assalto di infedeli, il Santo scappò ma inseguito e raggiunto fu martirizzato in località "Pareddi". A commemorare tale evento è stata eretta una colonna commemorativa.